Zona tra Via Garibaldi e Via IV Novembre 

 

Percorrendo la strada che da Porta Garibaldi sale verso il centro storico di Chieri lo sguardo può cogliere ancora molti scorci e prospettive medievali sopravvissuti alle ricostruzioni posteriori.

In via Garibaldi, ad esempio, l'imponente facciata di Palazzo Buschetti, mostra la sua severa impostazione tre-quattrocentesca di "casa forte", concepita cioè priva di finestre ai piani bassi e con mattoni a vista che esaltano la linearità spartana della struttura. Il tracciato di questa strada sale verso via Avezzana e piazza del Gerbido conducendo dove un tempo vi era la porta Moleti che permetteva di uscire dalla prima cerchia di mura. Questa parte della città è detta "I Morè"; insieme alla piazza e alla via IV novembre, si trovò all'interno del perimetro della prima cinta muraria senza nessun progetto urbanistico, semplicemente perché formata da case già esistenti al momento del tracciamento murario difensivo.

L'aspetto generale che ne derivò suggerisce ancora oggi un frazionamento casua le tipico dei borghi due-trecenteschi. Alla moltitudine di piccoli e bassi fabbricati (le"Domuncule") densamente abitati di questa parte del territorio chierese fa riferimento il Galosna quando, il 15 Novembre 1387, accusa di eresia una la Rubea, una donna abitante "Iuxta turrim illorum de Gerebo" e, con minor preci sione il 9 Giugno 1388, quando accusa di eresia una non meglio specificata "uzsor jonanoni Anquete"aggiungendo"que morabatur iuxta hospitalle Sancti Chri stofori". Ripercorrendo oggi questi luoghi sono alcuni nascosti scorci prospettici ricordando con le loro forme medioevaleggianti dove, verosimilmente, vivevano queste donne e l'atmosfera antica nella quale erano immerse.


cavour2.gif (2242 byte) pinga2umb.jpg (3076 byte) duom1.jpg (2287 byte)
pulpc1.jpg (2787 byte) pingager.jpg (3019 byte) pinganov.jpg (2948 byte)
pulgar.jpg (2428 byte) pulsdom.jpg (2591 byte) pulspitro.jpg (2416 byte)
Ponticelli.jpg (2279 byte) loc.s.felice.jpg (2966 byte) pulpd1.jpg (2619 byte)

ereticianim.gif (15012 byte)

Home