Cappella di S. Bernardino e S. Rocco

per visitare gli ex voto della cappella

per scegliere quale luogo visitare

home page

La costruzione di questa chiesa, che domina la piazza Cavour di Chieri, si realizzò in quattro fasi.   Dapprima, nel 1675, venne costruita una cappella a pianta rettangolare, poi seguirono degli ampliamenti e nel 174O venne ultimata la cupola, che crollò e fu ricostruita su disegno del Vittone.  Nel 1792 venne sovrapposta alla facciata vittoniana una facciata neoclassica, su disegno dell'architetto chierese M.L.Quarini, allievo di B.Vittone. 

La cupola vittoniana

 

L'interesse del dipinto è nel paesaggio dello sfondo, in cui si riconosce la città di Chieri nel 16OO.   Di notevole pregio gli stalli che compongono il coro ligneo, dietro all'altare.  La Chiesa viene restaurata periodicamente grazie all’interessamento della Confraternita del Sacro Cuore di Gesù, cui aderiscono parecchi cittadini chieresi.

S. Bernardino (foto Matta)

Interno: la cupola vittoniana dà una diffusa luminosità all'ambiente grazie alla lanterna. Da ammirare la pala dipinta nel 16O1 da Guglielmo Caccia detto il Moncalvo, e raffigurante "l'Incoronazione della Vergine" tra i Santi Giorgio e Guglielmo (patroni di Chieri) e Rocco e Sebastiano.

Particolare della pala del Moncalvo