Cappella della Madonna delle Grazie- Madonna di Scalero o della Muraglia

per visitare gli ex voto della cappella

per scegliere quale luogo visitare

home page

Si chiama anche della Muraglia perch stata costruita su un terreno che si estendeva fino alle mura medievali.
Sul terreno il cavaliere Casimiro Gabaleone di Salmour
 possedeva una cascina che oggi non esiste pi, ma   ancora presente  la lunga muraglia.
Addossata alla muraglia, la cappella della Madonna delle Grazie.
E' stata costruita da persone della borgata devote a Maria Dispensatrice di Grazie, la stessa beata Vergine protettrice di Chieri , dopo il gran contagio di peste del 1630.
Durante il settecento, la Cappella della Muraglia per gli abitanti della zona molto considerata: viene riccamente abbellita e vengono accolti molti ex voto.
Qui sono celebrate messe e impartite benedizioni.
Durante l' ottocento la cappella non compare tra gli edifici da abbattere, funziona regolarmente tanto da essere arricchita da una Via Crucis.
C' un tesoriere che raccoglie e gestisce le collette. Poi ci sono i massari che organizzano la festa annuale e tengono i rapporti tra i fedeli e il parroco.
Nel 1840 i parrocchiani promuovono la costruzione della sacrestia, tutti partecipano alla colletta e per non avere pi il passaggio del campanaro dal portone della propria cascina Comoro Giovanni Battista offre 30 Lire, mille mattoni, delle pietre, il legno e le tegole per il tetto.
 
Cappella di Scalero
  

Madonna col Bambino

Sulla muraglia della cascina esisteva in precedenza un'immagine della Madonna col Bambino, fatta dipingere sulle case risparmiate dalla peste.
Gli abitanti del muretto hanno edificato nel settecento una cappella dedicandola alla Vergine delle Grazie.
Nel 1760 viene impartita una benedizione solenne.
 
 

 

A sinistra, la Madonna della Muraglia , olio su legno(gi nella cappella della Madonna delle Grazie, propr. Parrocchia di San Giorgio Martire, Chieri).