‘R KAISER: IL KAISER, imperatore, capo; era forse un duro? Oppure dal suo portamento?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LACH╦SU:VALLETTO?; Giuseppe che uccise due con un pugno.

LAD═N-A:### parente di LIRU, che veniVa chiamato anche LAITINU=LATTINO; ne consegue che lei potrebbe anche essere LAITINA.

 LACHEN└R:### alias NAS ARISTICUCRATIC:NASO ARISTOCRATICO.

LAM╚NTA,LAMENT═N:UNO CHE SI LAMENTA SEMPRE; aveva un negozio di commestibili al Gialdo.

LANC: dalle LANCETTE dell’orologio: era l’orologiaio di via Marconi.

‘R LANI:###; era evaso dalle Nuove.

‘R LADROT, LARNT: IL LADRUNCOLO; Balma fratello di MENTU FAUS LEBU:### abitava drŔ ‘d San Giacu.

LAVATĎIU: LAVATOIO.

LEBU:###

‘R L╦LU: LELLO=EMANUELE.

L╚IU: diminutivo di VALERIO, suo fratello lo chiamavano LEIU CIT.

LENC═N: ###

L╦SS═JA: LISCIVA; fÚ lŰsýa = fare il bucato.

I L═CIU: diminutivo di FELICE: famiglia parente di magna Ciota e magna Angelina.

RA LIG╔RA : POCO AFFIDABILE ; conducente con cavallo che trasportava i manufatti dei telai a mano da Riva a Chieri.

‘R LILU :forse da CAMILLO; muratore ed ex tessitore, che giocava a bocce.

LIN╚T:###

RA LINCI: LA LINCE; era una vecchia che girava notte tempo ed esercitava pratiche di guarigioni e piccole stregonerie; vagava per le campagne raccogliendo qualcosa da mangiare, tornava a casa la sera prima dell’imbrunire, portando sulle spalle una fascina per accendere il fuoco. Viveva in una camera a piano terra, con la porta sempre aperta sulla strada (in via Albussano di fronte all’odierno bar Madrugada); tutto l’anno andava scalza, con una veste sporca lunga fin quasi ai piedi, i capelli sporchi, mal pettinati, fin sulle spalle.

‘R LIRU:### parente della LADIN-A, era chiamato anche LAITINU:LATTINO, forse bianco come il latte o forse anche nel senso di bamboccio, bambino da latte.

DES LIRI: DEI GLIGLI?

LEURIA:###; era un cacciatore; la LEU, LEVR Ŕ la lepre: qualche connessione?

LORA: diminutivo del cognome; conducente di carri con cavalli.

LOR╔TO:### fratello d’ra MUSIC.

LĎSNA: LAMPO,FULMINE.

‘R LOTU: storpiamento del nome; padre di PIN PIRLA E PINOTU.

RA L▄A:LA LUPA; Neta, che rubacchiava nei negozi.

‘R L▄BU: ###forse L▄VU=LUPO ?

L▄B┌N:###GRAN LUPO?

LUCHI: dal famoso bandito LUKY LUCIANO, per storpiamento del suo nome, Luciano; papÓ di un grande calciatore.

LUCH═N: da soprannome della famiglia; cantore.

L▄╚RNA:### segnava i punti al gioco pallone.

L▄╚T:### ucciso a coltellate da FLUN-A.

L▄M└SSA: LUMACA.

RA L▄N-A: LA LUNA moglie di GURIU ambulante.

Nei suoi appunti (scritti in dialetto e da noi tradotti), un Chierese conosciuto dagli anziani, Robino Alessio, raccontava parecchi anni fa: " Nel "gioco del pallone", come era chiamata piazza Dante, alla fiera di San Martino e al martedi facevano il mercato delle bestie. In fondo alla piazza c’Ŕ ancora adesso un’ala dove le bestie sostavano all’ombra. Nel grosso casamento che chiudeva la piazza dietro l’ala, c’era la fabbrica del ghiaccio, cosý i macellai lasciavano i carretti sotto l’ala e alla mattina erano giÓ belli pronti per caricare il ghiaccio e portarlo nei negozi, perchÚ allora i frigoriferi, neanche a parlarne, avevano tutti la ghiacciaia, e il lavoro di caricare il ghiaccio era il primo lavoro della giornata, verso le tre e mezza, quattro ore del mattino. I carretti dei macellai erano tutti chiusi, solo il coperchio e il dietro erano incernierati per poterli chiudere e aprire. Una bella mattina, Pierin cit il macellaio va a prendere il suo carretto e subito si accorge che il carretto Ŕ stato mosso nella notte. Preso dal sospetto, alza il coperchio e cosa vede? Dentro c’era una donna con un uomo che dormivano profondamente. Si vede che non avevano resistito e presi dalla voglia…di dormire han passato tutta la notte nel carretto. Il soprannome di quella donna era "la luna"; cosý oltre ad esserci la luna per gli innamorati, cantata dai poeti, la luna di Moncalieri, la luna nel pozzo, solo a Chieri hanno avuto la soddisfazione di vedere la "LUNA NEL CARRETTO".

‘R LUNGH: IL LUNGO, molto alto e smilzo.

L▄PU: LUPO.

LUR╚NS ‘R SUTR┌: LORENZO IL SOTTERRATORE; il becchino padre di PEDRĎT.

L▄IS D'IJ SGRULI: LUIGI DEGLI ### (forse connesso al tipo di grossa pagnotta); fratello di PIN BALA, che spos˛ una FR╚RI.

‘R L▄STER:IL LUSTRO; perchÚ era sempre ben vestito.

LUT┌N:###; faceva il calzolaio e aveva un negozietto in via Vittorio, sessant’anni fa era giÓ anziano.

‘R L▄V:IL LUPO.

‘R TRE L▄VI: LE TRE LUPE, sorelle di LUV.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

RA MACAR┌N-A: MACCHERONA; detta cosý perchÚ non era una donna fine; moglie d’r GAT.

MADAL═N: ### soprannome di famiglia; erano i proprietari della trattoria "La Colomba" di vicolo Albussano.

MAD└MA PARAD═GIU: SIGNORA PARADISO (storpiamento della parola?); aveva un negozio di ferramenta.

MADAMA PUL└ST: SIGNORA POLLASTRO.

MADAMA PRU-PRU: SIGNORA PRU-PRU.

MADAMA TUC┌I : dal popolo africano dei Tucui; signora che era andata (o voleva andare) in Africa a vederli.

MADAM╔TA:###

MADUN═N: MADONNINA, nome dato agli stracciai; alias TUMALUN, ebbe anche una fabbrica di materiale di raccolta di scarto delle tessiture.

MAFF╔: ###

MAGNA BLEUVA: ZIA BLU.

IJ MAGN═N: I CALDERAI, LATTONIERI; facevano e fanno tuttora gli stagnini, lattonieri.

RA MAGN═N-A: LA LATTONIERA, della famiglia dei lattonieri; spos˛ un LUPO.

‘R MAGNINOT : LATTONIERE; piccolo ma fortissimo corridore ciclista.

‘R MAGU: IL MAGO: era una figura importante.

‘R MAIRI: IL MAGRO; magrissimo, aveva il ristorante in via d’r Mairi, via Santa Chiara.

MALEUR: PORTA SFORTUNA;"fratelli di Pina", uno faceva le scarpe su misura, uno il cuoco e gestiva un’osteria in via Vittorio, uno era senza gambe e si trascinava su stampelle; sembra che il soprannome gli fosse venuto anche dal fatto che uno di loro, il cuoco, era presente quando si incendi˛ il teatro Regio.

MAL═N : ### faceva il macellaio ?

MALĎT: ###; faceva il calzolaio.

MAL┌N: ###

MALVEST═: diminutivo del cognome.

MANC═N: MANCINO.

MANGIA CAND╚ILI: MANGIA CANDELE; perchÚ si leccava sempre i moccoli, faceva il bat¨ bianc: travestito con un lenzuolo, spaventava le donne che a sera tardi tornavano a casa dal lavoro; un altro era medaglia d’oro di scherma.

MANGIA C▄: MANGIA CULO; amico della CU╔TA.

MANGIA CUSSI: MANGIA ZUCCHE.

MANGIAGAT: MANGIAGATTI.

MANGIA PĎR: MANGIA PORRI.

MAN M┌CCIA: MANO MONCA; faceva il portalettere e portava un guanto nero.

 

MANĎCIA:MONCO.

MARCA LE┘N:MARCALEONE; molto bravo, eccezionale.

MARCH╚T: storpiamento del cognome.

MARCHIĎ: ###

‘R MAREIJ; LE MATASSE.

‘R MARGH╔:IL LATTAIO; lavorava da Bargetto pastificio.

MARI D’M╚RDA: MADRE DI MERDA.

MARIA BIN: MARIA BENE; derivato dal suono squillante della sua risposta a "come stai?".

MARIA BLEU:MARIA BLU; si vestiva sempre di blu per un voto fatto.

MARIA DI P═CIU: MARIA DEI PENI; era una donna di facili costumi, la dava a tutti.

MARIA ‘RA CIAP▄LA: CHE USA MODI GROSSOLANI.

MARIT═N:MARITINO; nome con cui lo chiamava la moglie.

MART═N ‘D IJ EURI: MARTINO( ma anche COLTELLO) DELL’OLIO? Si uccise in moto

‘R MARMU: IL MARMO; forse fermo sulle sue idee? era il fratello di PALINU.

I MARTIN╚T:USAVANO IL MARTINETTO,il MAGLIO; erano fabbri in via Avezzana, angolo via Albussano.

‘R A MARVIRA’: da luogo LA MALGIRATA, cascina in strada Riva.

MASSAC└N: AMMAZZACANI.

MASSL╔ CIT: MACELLAIO PICCOLO.

MASSL╔ RUSS: MACELLAIO ROSSO, dai capelli rossi; aveva la macelleria davanti a Ceppi.

MASUR╚T:MAZZUOLO che usano i falegnami; infatti faceva il falegname.

MAT╔ D’LA T╚NCA: Matteo della tinca.

MAT╚T: storpiamento del cognome.

MATĎCH: ###

MAT╔ PERU: MATTEO PIERO; faceva il falegname al MurŔ.

MAT═A D’RA PITA: MATTIA figlio DELLA TACCHINA.

MAT┌N:###MATTEO IL GRANDE?

MATUTA:###

MEDIATU: dal cognome; faceva i pettini dei telai e componeva canzoni satiriche.

M╦N╚STA ALEGRA: MINESTRA ALLEGRA.

M╦NNA:GATTA?anche VAGINA, organo femminile

MENTU F└US: GIURAMENTO FALSO (modo di dire, interiezione);era l’amministratore della musica (la banda musicale Margherita); quando facevano il pranzo, gli chiedevano il discorso, lui diceva quattro parole e poi si fermava e diceva "j veui pý nŔn andÚ anans, basŔm ‘r bali".

‘R M╦NNU:IL GATTO?

MARCER╔MU: MARCEREMO: vendeva l’olio di porta in porta; quando non compravano, diceva "marceremo", andiamo avanti.

.... (cognome) d’RA MERDA: la sua famiglia gestiva un pastificio in via Vittorio; fu il primo a Chieri a svuotare i pozzi neri ( ancora con la "casa" e la "bufala").

M╚RDA S╦CCA: ESCREMENTO SECCO.

‘R MERDI:LE MERDE; sorelle di Oria ‘R MERDOT.

‘R MERDOT:LA PICCOLA MERDA ; forse perchÚ aveva la puzza sotto il naso.

‘R MERENDI: LE MERENDE; ragazze disinvolte.

M╚SSICO: MESSICO alias TUMALUN.

M╚ST-AL╔GHER: ####- ALLEGRO.

‘N M╦ST╔ PI PORC:UN MESTIERE PI┌ PORCO..; intercalare che usava spesso un muratore, mentre stava spaparanzato all’ombra.

MICA: PAGNOTTA.

MICH╔ D'RA CAGNA: MICHELE DELLA CAGNA; perchÚ girava sempre con sette/otto cani

MICH╔LA RUSSA: parente di PARI MARI.

‘R MIGNU:dal nome ERMINIO.

MIN└CIA:MINACCIA, ma qualcuno dice TESTA GROSSA; fratello di CICULATA.

MIN└SSA: idem TESTA GROSSA.

MINI D'RA REUSA: DOMENICO DELLA ROSA; faceva il commerciante di animali (la Rosa Bianca Ŕ un luogo e un’osteria).

MINI FA ‘N S└UT:DOMENICO FA UN SALTO ; era un povero demente d’ra Crica; con un cane nero andava in giro a mendicare; chi gli dava un soldo gli chiedeva di fare un salt, “Mini, fa’ ‘n saut!” e lui lo faceva.

MINI SPARU: DOMENICO ASPARAGO; perchÚ lungo e magro?

MIN═N-A : ###

MISER═N:UN PO’ MISERO?

MISS FARINA: MISS FARINA; era una donna molto bella, che aveva un mulino; di lei si era innamorato Deregibus.

MIT╔RA:###

RA MONNA:###; alias FUIN= faina; andava a S. Carlo.

RA MORT:LA MORTE; faceva il sarto.

‘R MORU:IL MORO; pi¨ persone avevano questo soprannome.

MUSCA MORA: MOSCA SCURA, NERA; padre di un calzolaio.

‘R MUCC: IL MONCO; abitava in Viale Diaz? Si ammazz˛ in moto.

RA MUCA: LA SMORFIA? Ciro il marito di CATALUBIA?

M▄DAND┌N: mutandoni.

MUD╚I:###; suonava la grancassa nella banda Margherita, una delle due bande di Chieri.

‘R MUL: IL MULO.

‘R MUL╔TA: L’ARROTINO.

MULIN└SS : MULINACCIO.

MUMB└RA :### Giuanin.

MUNCAL╔RO: da Moncalieri, era un contadino.

MUNGI:###; faceva il falegname.

MUNT═J :DA MONTIGLIO; era un ciclista.

MURAJ┌N:MURAGLIONE; probabilmente grande e grosso.

MURANS└N:DA MURAZZANO ?, amico di Cain.

M▄R╔TO, M▄R╔TU: MORETTO ; faceva il salumiere, in fondo a Piazza Cavour.

M▄RIN╔: MUGNAIO; forse soprannome di famiglia; fabbricava frange per conto terzi.

‘R MUR = IL MULO; faceva il carrettiere

‘R MUR┌CIU:IL MORETTO ; era andato ad abitare a S.Vincent per essere vicino al casin˛.

RA MUSCA: LA MOSCA.

MUSCH═N:MOSCERINO; era un antiquario (o industriale?) molto permaloso.

M┘SIC:MUSICO.

‘R M▄T:IL MUTO Fratello del sellaio BUSUN ; era uno che parlava pochissimo.

M▄T└:###