stranomV1.jpg (2915 byte)  stranomZ1.jpg (2590 byte) 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TABAC┌N: ### GRAN TABACCO? CHE NE SNIFFAVA MOLTO?

TABAR═N : TABARIN, che uccise SGHICC.

TAB▄SSA: BATACCHIO DELLA PORTA, ma anche con il significato di SCIOCCO; padre di TAB▄SSĎT: PICCOLO BATACCHIO.

TAC┌N: TOPPA.

TA FATANI :###; era giocatore di calcio del Torino.

‘R TAJARIN╔: VENDITORE DI TAJARIN=TAGLIOLINI, poi di cioccolata a Torino.

TAJORA :TAGLIOLA; faceva l’uccellatore, il cacciatore di animali da preda.

TALAMUNA :### Padre di ARSIGNEU.

TAL═NI : ###; suocero di CITARĎL.

TAL▄RU:### faceva l’assicuratore.

TAN C▄L:CHE HA TANTO CULO, TANTA FORTUNA; era un genovese immigrato a Chieri

I TAN═N: diminutivo di GAETANO; famiglia di verdurieri ambulanti.

TANT╚SCH: ### carradore e pittore.

TANU BALA GROSSA: GAETANO PALLA GROSSA=CHE RACCONTA FROTTOLE, alias SGNUR e anche F▄SETTA; faceva il tornitore.

I TAR└NA: ### o TARAN-A: GROSSA FUNE DI CANAPA?; soprannome di famiglia .

TAR└RA: da cognome? Avevano un caffŔ vicino a San Filippo .

‘R TARPUN╔: IL TALPONIERE; andava a caccia di talpe, che un tempo si usavano per fare le pellicce. ‘RA TARPUNERA : LA TALPONIERA, sua parente.

TAVANĎT:di CAMPAGNA?CONTADINOTTI; era una di quelle famiglie antiche, di campagna, patriarcale) in cui vi era il nonno, la nonna, la zia da sposare (sorella di un nonno..), lo zio da sposare, il figlio sposato con moglie e due o tre figli, tutti assieme a convivere, dove regnava il rispetto, comandava solo il nonno, e le donne non avevano mai una lira.

T╚ICRU: ###da localitÓ Tetti CRU?

TEIT ‘D FRA’: TETTI DI FRATE?; alias GIUAN BUNDUS.RA TENCA: LA TINCA.

T╦NES-CIA:BAGOLARO.

T╚N D▄R : TIENI DURO; probabilmente era una sua frase ripetuta; cognato d’SEIR└SS.

‘R TENENT: IL TENENTE

TERA:TERRA?; fratello d’r S▄MIA.

TERAC═N:###

‘R TER═BIL: IL TERRIBILE; probabilmente, non lo era affatto.

TERITAL E LANA ; probabilmente un industriale, dalle fibre molto in lavorazione in quel periodo.

TESTA BIANCA: TESTA BIANCA ; alias PUGNALIN.

TESTA ‘D GISS: TESTA DI GESSO; imprenditori edili originari di Moncucco, dove vi sono cave di gesso.

TESTA D’F╚R: TESTA DI FERRO; morý in galera.

TESTA D’M╚RLU: TESTA DI MERLO.

TESTA N╚IRA: TESTA NERA, dai capelli neri; si chiamava Lucia ed era sorella di BACIORA.

‘R TETU: diminutivo di nome?

‘R TEUCC, RA TEUCIA: LA BUCA.

TIGH═L L’IMPARSI└L: ###L’IMPARZIALE, in realtÓ uno che rompe, che ce l’ha con tutti; faceva il muratore; si usava dire, per fermare un litigio o una discussione: "L’Ŕ passai a Tighil!", cioŔ "se Ŕ passato a Tighil, passerÓ anche a te", oppure " l’Ŕ fol pai Tighil".

RA TIGNA: LA TIGNA; faceva il falegname.

‘R TIGRE : IL TIGRE.

TINIGH :###; era verduriere, aveva uno dei primi "supermercati", l’Alleanza Cooperativa Torinese.

TIRAFR┌J: CARCERIERE.

TIR┘LA: CASSETTO?; tirulin-a Ŕ per˛ anche una forma di pane.

TLANTETL╚: TRENTATR╚; fratello di BARBA RIN, era bleso, il vocabolo Ŕ italianizzato, anche tlentatlŔ.

TOCH: TOCCO.

TONI BADĎLA:ANTONIO CITRULLO.

TONI BA▄L: ANTONIO BAULE, grande.

TOTA CL╚TA :SIGNORINA CLETA, Anacleta.

TONI C▄: ANTONIO con CULO= fortunato.

TONI D┌BIJ: ANTONIO DOPPIO, grosso; alias SP╦SSIARI e PUVER.

TONI MADĎNA: ANTONIO MADONNA; amico d’ra FRERA, forse il soprannome poteva anche dare riferimento alla localitr di provenienza, Madonna Della Scala.

TONI PARĎLA: ANTONIO "PAROLA".

TONI ‘R TAPISSEUR: TONI IL TAPEZZIERE; addobbava le chiese.

TONI SCARS: ANTONIO SCARSO=che era magro, aveva poca ciccia.

‘R TOPO: IL TOPO.

TORSACĎL: TORCICOLLO?

‘R TOT:###; era il figlio di MARCHET.

TOTA BELI P▄PI: SIGNORINA BELLE TETTE; detta cosý per i suoi attributi fisici.

TOTA BR└JA:SIGNORINA BRAGHE; lavorante in sartoria, specialista in pantaloni; era la proprietaria di Santa Teresa?

TOTA GIAMB┌N: SIGNORINA PROSCIUTTO; sorella della Basalica.

RA TRAFAN-A:###

TRAMBL└N: ###CHE TREMA?; tramblÚ in piemontese vuol dire tremare, aver paura.

TRANTA P▄RGHI: TRENTA PURGHE, con il significato, che si usava molto un tempo, di "rompipalle".

TRE BUT┌N: TRE BOTTONI; erano dei contadini, poi venditori di ferramenta.

TRE CAM═SI : TRE CAMICIE; alias AMLETO.

TREMILA MUN: TREMILA MATTONI.

TRIB▄L└: CON GRANDI PROBLEMI.

TRIF:###; alias PATATIN.

TRIN:###; faceva l’allenatore di calcio.

TRIP╔: TRIPPA?

TRONA :da TRUN:TUONO?

TRUMB╦TTA: TROMBETTA.

TRUM╔:### personaggio del libro di Vigin Roccati: "Ultimo anello della triste catena, TrumŔ, piccolo e tozzo con una barba perenne irta e arricciata; portava sempre a tracolla tascapane e l’immancabile gavetta, gloriosi cimeli della sua appartenenza alla "territoriale" nella guerra del ’18

TRUMPIN:### ; era addetto alle lapidi, in cimitero.

TUCH╚T: UN PO’ TOCCO; alias ‘R ZAN; era un poveretto molto conosciuto

‘R TUC┌R: ###; era un guardiano di oche, pollame, quelli che usano la canna.

TUMAL┌N :TOMMASONE, alias MESSICO.

TUM└TICA: POMODORO; per via del colorito delle guance.

TUM╔LA : SCIOCCO; faceva il maniscalco

TUM═LO : ### storpiamento di Tommasino o di TUMELA= SCIOCCO? Ammazz˛ la moglie DALIA.

TUN═N D’R SPA’: TONINO DELLA SPADA : era una marca di auto e camion; taxista e meccanico di automobili.

TURC:dal cognome?

T▄RCA:TURCA?

‘R TURI:###

T▄R═BUL:PORTAINCENSO; orefice di via Vittorio.

TURILA:###. .

‘R T▄RINEIS: IL TORINESE , o perchÚ veniva da Torino, o forse perchÚ “a dasia ‘r gheddu=aveva garbo”.

‘R TUS┌N: FIGLIO DELLA TUSUN-A ; vendeva legna e carbone, in via Vittorio. In piemontese tusunÚ=rapare.

TUTTO SWING: TUTTO SWING; grande appassionato di jazz (soprannome di periodo vicino a noi)

TUTU:### o T▄T┌:PETTEGOLA?

I TUT┌N: DELLA FAMIGLIA DELLA TUT┌N: ZITTELLA? erano droghieri.

R TUZZ :### era un pugliese, uno dei primi immigrati, che faceva il calzolaio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

UNDES┘RI:ORE UNDICI; faceva il rigattiere.

‘R URM: L’OLMO.

R URSU: L’ORSO; famoso per un particolare anatomico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

VALCIRESA: da localitÓ, forse Pecetto.

‘R VALET: dal cognome.

VAN═N:###

VASIN GROSS E VASIN CIT: VASINO GROSSO E VASINO PICCOLO; due fratelli, industriali tessili.

VEDOVA ALLEGRA: VEDOVA ALLEGRA; cosý veniva chiamata la madre di GIAMPULIN-I.

VEN╔RIA: da VENARIA?; era un conducente con i cavalli.

RA V╔JA: LA VECCHIA, detta anche PICIUTIN.

VEL╚N: VELENO.

‘R V╦RD┌N: VERDONE ( Ŕ un tipo di uccello); faceva l’uccellatore.

VIERM═N: DIMINUTIVO DI GUGLIELMINO; operaio tessile, giocava al calcio come portiere.

VIG═N D’R FEU: LUIGINO DEL FUOCO; era un assicuratore, quando qualcuno faceva una polizza di assicurazione, si diceva: " Mi sono abbonato al fuoco: sun bunÓ ar feu", perchÚ di solito era la polizza contro gli incendi..

V═GIU D’RA RISSA: LUIGI DELLA RICCIA; sua madre era ricciuta.

VIGĎT: diminutivo di Ludovico; vendeva i gelati con un carretto-triciclo; era piccolissimo e soffiava in una trombetta; tutti i bambini arrivavano e lui gli dava il gelato che voleva lui. Il gelato e la liquirizia costavano un soldo.

VIRĎTA:TROTTOLA .

VIR┌N: dal cognome?

RA VIS:LA VITE.

VIS ALAMA: ###; era un po’ pazzo, ma non del tutto; si spar˛ guardandosi nello specchio.

VIUL═N:VIOLINO; Ronco Carlo. Racconta che un suo zio, quando era a tavola, suonava per finta con due grissini.

‘R VOSU: per qualcuno “UNO CHE SI DR ARIE”.

RA VUITA: LA SPORCA. Era la padrona di un CaffŔ in via C. Alberto.

RA VULP: LA VOLPE .

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ZAL═N: ###; era un cestaio, padre di BIB═ e BIBĎ.

‘R ZAN: ### ; alias TUCH╚T.

ZAN MENI: ###

ZEBIDĎ: ###; detto anche ZIO B╔, era amico di NIVURA; andavano su e gi¨ per il Corso, uno davanti e l’altro dietro. Un giorno Nivura gli telefon˛ dicendo che lo avrebbe portato ad Alassio; lui si vestý con camicia e pantaloncini da mare e l’amico lo port˛ invece al SestriŔre.

ZONA: ###

R’Z┌N: SUONO ###

ZER═N o ZERO : ###

Z╚RU: ZERO?; era il falegname padre di ZERIN.

‘R ZURU: ###; era un manovale del Comune