hombut.jpg (3087 byte)

 

 

 

 

 

 

 

tito3.jpg (19828 byte)

merid3.jpg (31012 byte)

Per quanto riguarda la seconda meridiana del Duomo che si trova a destra sul campanile rispetto alla precedente costituisce un bell'esempio ancorchè sobrio, di meridiana-calendario a ore medie, completamente ricostruita dallo gnomonista Mario Tebenghi nell'85, in collaborazione con l'ingegnere Aldo Trinchero e su sponsorizzazione del Rotary Club di Chieri. Di difficile lettura per l'intrecciarsi di linee orarie e diurne, è dotata di un particolare stilo a 80 centimetri di distanza dal quadrante con indice a forma di stella a 18 punte; al centro, un foro di 2 centimetri fa passare i raggi solari che, come una macchia di luce nell'ombra proiettata dal disco, indicano le ore sovrapponendosi alle linee verticali. La meridiana segna sia l'ora vera locale sia l'ora media per il solo mezzogiorno.