Il nostro lavoro: cronologia e crescita

Prima realizzazione. Al termine dell' anno scolastico gli alunni hanno elaborato una lettera, tradotta in tedesco con l' aiuto della docente e spedita a tutti gli indirizzi che avessero attinenza con il lavoro(ambasciate, consolati, ministeri della Difesa). A luglio una risposta attenta e calorosa dell' ambasciata austriaca faceva ben sperare.

Agli inizi di Ottobre i primi risultati concreti (e assai significativi): la Croce Nera austriaca ha mandato non solo alcune notizie su due soldati tirolesi, ma anche le fotografie su supporto di porcellana. I responsabili hanno manifestato l' intenzione di partecipare alla cerimonia e di deporre una corona: insieme e al di sopra di ci i sensi dell' apprezzamento per una visione della storia orientata a ricomporre e il ringraziamento dei famigliari dei caduti. Tutto ci avvenuto ed stato un momento non solo di alto significato simbolico, ma anche di commozione e crescita civile.

Ricadute didattiche e prossime realizzazioni. Probabilmente tutti, dai cittadini agli alunni, ricavano una ricaduta che non improprio definire didattica. La storia del prigioniero Johann Payr, sepolto a Chieri nella notte di Natale del 1918 dai due fratelli minori ugualmente prigionieri allontana di per s ogni retorica di vittoria per onorare le vere vittime di quella guerra, senza distinzione di parte. La 3C ha realizzato un luogo virtuale di ricordo. Tre croci avranno le immagini e la storia umana di due soldati, tutte l' immagine di un fiore posato dai ragazzi: un parco della rimembranza raggiungibile senza viaggiare se non virtualmente, ma in grado di restituire il senso dell' attenzione e della riflessione storica.

 

Home Quarini

IV novembre

Il primo contatto

 

Il luogo del ricordo
Video e podcast L'Arco di Chieri La Lettera