SETTORE: tessitura
OGGETTO: telaio a mano
DESCRIZIONE: 2 licci, 2 pedali, navetta, cassa battente, pettine, subbio, contrappesi.

FUNZIONAMENTO: schiacciando i pedali si alzano i 2 licci che fanno passare la navetta e con l' aiuto del pettine si forma il tessuto.

NOTE DELL' ARCHITETTO LUISA INGARAMO:

Questo telaio per la sua produzione del tessuto è stato realizzato in legno tra la fine del '700 e l'inizio dell' '800 ed ha le seguenti dimensioni: altezza 230 cm, larghezza 180 cm, profondità 210 cm.

Anche questo è un telaio a porgifilo di fattura artigianale databile alla fine del XVIII secolo. La struttura è il legno con un meccanismo in ferro per regolare manualmente l'avanzamento del tessuto. Come si può  notare dall'immagine di dettaglio le maglie dei licci sono in corda ed inseriti in una struttura molto rudimentale formato da aste in legno. Si tratta di materiali che risalgono interamenteall'epoca di costruzione del telaio. Nell'allestimento del museo è predisposto per la produzione di tela. Trattandosi di un telaio a due licci consentiva di realizzare dei tessuti di fattura semplice. Si poteva produrre asciugamani di varie fibre (cotone, canapa, lino) oppure lenzuola che, data l'altezza del tessuto, questo doveva in seguito essere cucito per ottenere la dimensione desiderata.


muspul.gif (9989 byte)